valeriana

Il nome botanico “Valeriana” deriva dal latino valere, che significa “essere sano”, “avere forza”.
La radice della pianta, dall’inconfondibile odore sgradevole, è molto conosciuta e apprezzata per la sua capacità di inibire l'enzima preposto alla regolazione dell'eccitabilità neuronale in tutto il sistema nervoso, favorendo la sensazione di rilassamento e l'induzione del sonno. Riducendo il tempo necessario per addormentarsi e migliorandone la qualità, la valeriana è indicata in tutti i disturbi del sonno. 
Questa pianta officinale viene quindi utilizzata come un blando sonnifero ed è utile come spasmolitico e ipnotico in presenza di sindromi ansiose, di insonnia, affaticamento intellettuale, stress, cefalee ed emicrania. 
Infine, l'azione spasmolitica sulla muscolatura liscia favorita dalla valeriana risulta utile in caso di crampi e sindrome dell’intestino irritabile.