acerola

 Il frutto dell'Acerola è comunemente noto come “Ciliegia delle Barbados” ma al suo interno presenta degli spicchi dal sapore leggermente acidulo come quelli di un'arancia, e proprio come gli agrumi l'Acerola fornisce un quantitativo elevato di vitamina C (acido ascorbico). Più precisamente, possiamo dire che, rispetto alle arance, il frutto dell'Acerola contiene un quantitativo di vitamina C dalle 30 alle 50 volte superiore; quindi rientra tra le fonti naturali più ricche di vitamina C, con un contenuto di acido ascorbico superiore agli agrumi e ai kiwi. Nei paesi di origine i frutti vengono consumati freschi e spesso conservati con lo zucchero, ad esempio sotto forma di marmellata: sembra che il procedimento termico non distrugga completamente il contenuto di vitamina C. Gli estratti di Acerola si trovano comunemente in prodotti quali tavolette masticabili, opercoli o tisane.

Grazie alla sua composizione l’acerola stimola il sistema immunitario, ed è quindi indicata per prevenire e velocizzare la guarigione dai malesseri tipici dell’inverno, stati influenzali e infezioni del tratto respiratorio. Inoltre un consumo regolare di questo frutto, migliora lo stato di benessere generale, soprattutto nei mesi più freddi. Per la sua proprietà stimolante inoltre, l’acerola è indicata anche negli stati di convalescenza.